POJER E SANDRI

MARIO POJER E FIORENTINO SANDRI

E poi ci sono quei sodalizi – rarissimi nella viticoltura – destinati a durare una vita, come è il caso di Mario Pojer e Fiorentino Sandri. Si incontrano nel 1975, un mondo fa, portano in dote uno un diploma a San Michele all’Adige e l’altro 2 ettari di terreno, e si può dire che mantengono fino ai nostri giorni una straordinaria visione imprenditoriale congiunta, che in molti casi si è dimostrata profetica ma che è indubbiamente unica nel panorama enologico peninsulare. La prima mission è quella di portare un territorio come la Val di Cembra, nella fattispecie Faedo, fino ad allora sconosciuto alla viticoltura, alla ribalta internazionale. La seconda sfida è farlo, in un momento di tagli bordolesi e barriques, con i vini bianchi, puntando su un internazionale come lo Chardonnay.

Il successo è inaspettato ma quasi immediato, seguito da innumerevoli altre iniziative di successo, che mantengono il vento in poppa ad una realtà che ora si divide tra spumantizzati di enorme presa come lo Zero Infinito, il Rosé e ora il Meunier in purezza, versioni di territoriali emozionanti e svariate sperimentazioni di successo, comprese quelle in ambito PIWI, tutte vissute sotto l’insegna del ‘non è il caso di lasciare al caso’. Al di là delle battute, Pojer e Sandri è una fucina di invenzioni che molto spesso hanno anticipato i tempi, di visioni nitide ma morbide, di idee chiare ma mai radicali, che fanno riprendere confidenza con una dimensione ludica a mio avviso troppo spesso dimenticata da chi produce vino. In questo caso, alla luce degli esiti, sembra davvero una benedizione. Prosit.

Spumante Extra Brut Molinàr

Lampone, foglia di pepe, buccia di arancia, sapido, secco e persistente.

Dolomiti IGT Muller Thurgau Palai

Una delle letture più espressive in circolazione. Pesca bianca, rosmarino, finale salato.

Dolomiti IGT Pinot Nero Rodel Pianezzi

Un Pinot Nero sconvolgente. Ciliegia rossa, alloro, tocco di timo fresco, perfetta acidità e ritorno officinale.

Dolomiti IGT Essenzia

Un elisir di lunga vita dall’equilibrio straordinario. Albicocca candita, splendida acidità e persistenza salina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...